• Damiano Quaranta

    Damiano Quaranta

    Reazioni emotive

  • Chicca Regalino

    Chicca Regalino

    Dettagli e orme

DAMIANO QUARANTA
REAZIONI EMOTIVE IN FERRO 26

 

di Alessandro Vitiello

Le opere di Damiano Quaranta sono il frutto di anni di sperimentazioni sulla materia. È al legno, alla gomma, ai metalli e agli altri elementi trasformati con geniale irruenza creativa che il trentenne artista romano affida il compito di comunicare il proprio mondo interiore.

“La materia è viva, subisce la trasformazione e rende in trionfo della forma, in misura della difformità che si articola in concavità e convessità che dimostrano la forza metaforica dell’astrazione, distesa nel territorio informale”. Le parole che Francesco Gallo Mazzeo scrive dopo aver visto il lavoro di Quaranta ne descrivono poeticamente forza, tecnica ed equilibri.

“Opere in successione - continua lo storico dell’arte - di paradossale ritmicità che articolano cangianti giochi di colore, di belle sfumature, tra il brunito, il nero, a testimonianza di una vivacità, che mima la vita stessa. Un percorso in divenire, del tutto aperto ad evoluzioni espansive spazializzanti e ad involuzioni implosive, psicologiche e gestuali, perché più la materia è resistente, più la forza muscolare deve agire con delicatezza, cogliendo l’alitazione del minimo sforzo, seguendo una linea che viene dalla tradizione della fusione, approdando alla modellazione di un diario in cui le parole sono diventate specularità desideranti, in cui l’invisibilità ha preso corpo”.

In Reazioni emotive in Ferro 26, le due personali di Damiano Quaranta del 2017 tenute a Roma nello spazio “Area” dell’architetto Anna Caridi e a ottobre a Ravenna nello storico palazzo Bezzi sotto l’egida della Alessandro Vitiello Home Gallery, è stato il ferro a dominare il ciclo di opere esposte. Ossidato, corroso dagli acidi o passato per il fuoco ad altissime temperature. Un ferro che parla delle sofferenze che angosciano l’artista attraverso tagli e squarci profondi, che alludono chiaramente alle ferite della vita.

Poi ancora dualismo, alterità, passione. C’è tanto nei quadri-scultura di Damiano Quaranta, storie, emozioni e una tecnica realizzativa complessa e del tutto personale. Eppure, nel caotico infierire dell’artista sull’elemento, che forse è il suo corpo, un occhio attento potrebbe non scorgere la violenza della casualità, ma anzi il tentativo estremo di mettere ordine nella sua vita. I tagli, le linee che delimitano gli spazi nelle opere di Quaranta, sembrano seguire uno schema che l’artista impone inconsapevolmente a sé stesso per non naufragare nel male.
In “Grafia cieca”, per esempio, una delle opere più rappresentative del mondo interiore di Quaranta, gli squarci nel ferro che sembrano provocati dall’esplosione interna di un corpo, a ben vedere dividono cartesianamente la superficie dell’opera in quattro campi di eguali dimensioni. Quasi una geometrica rappresentazione della sofferenza.

In questa che sembra una logica suddivisione dello spazio riemerge però subito l’irrazionale, un “invisibile all’occhio” che invece a un’osservazione attenta rivela un altro elemento decisivo: l’artista
scrive di sé stesso. Comunica cioè utilizzando un mezzo insolito per un artista, – la scrittura – ma incomprensibilmente, perché la grafia è quasi illeggibile. Quindi un gioco, un mistero o forse ancora una volta la ritrosia dell’artista a svelarsi del tutto. “Grafia cieca” ci dice che il percorso di liberazione dell’artista è soltanto iniziato. Le prime opere del 2018 lasciano intuire un’ulteriore evoluzione dell’artista. Altri materiali si aggiungono, lana di vetro, sabbie, guaine, graniglia
di rocce, e il lavoro sembra allontanarsi da quella sofferente linearità di “Reazioni emotive in ferro 26”. Ora Quaranta sembra estrarre più cose dalla materia, la sua personale maieutica rende le opere
più ricche, non vogliono più solo raccontare un mondo interiore, ma alludono anche ad altre storie.

"La nostra ambizione è di creare un innovativo ambiente creativo."

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. More information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.What Are Cookies:As is common practice with almost all professional websites this site uses cookies, which are tiny files that are downloaded to your computer, to improve your experience. This page describes what information they gather, how we use it and why we sometimes need to store these cookies. We will also share how you can prevent these cookies from being stored however this may downgrade or 'break' certain elements of the sites functionality. For more general information on cookies see the Wikipedia article on HTTP Cookies...How We Use Cookies:We use cookies for a variety of reasons detailed below. Unfortunately in most cases there are no industry standard options for disabling cookies without completely disabling the functionality and features they add to this site. It is recommended that you leave on all cookies if you are not sure whether you need them or not in case they are used to provide a service that you use.Disabling Cookies:You can prevent the setting of cookies by adjusting the settings on your browser (see your browser Help for how to do this). Be aware that disabling cookies will affect the functionality of this and many other websites that you visit. Disabling cookies will usually result in also disabling certain functionality and features of the this site. Therefore it is recommended that you do not disable cookies.The Cookies We Set:When you submit data to through a form such as those found on contact pages or comment forms cookies may be set to remember your user details for future correspondence.In order to provide you with a great experience on this site we provide the functionality to set your preferences for how this site runs when you use it. In order to remember your preferences we need to set cookies so that this information can be called whenever you interact with a page is affected by your preferences.Third Party Cookies:In some special cases we also use cookies provided by trusted third parties. The following section details which third party cookies you might encounter through this site.This site uses Google Analytics which is one of the most widespread and trusted analytics solution on the web for helping us to understand how you use the site and ways that we can improve your experience. These cookies may track things such as how long you spend on the site and the pages that you visit so we can continue to produce engaging content.For more information on Google Analytics cookies, see the official Google Analytics page.Third party analytics are used to track and measure usage of this site so that we can continue to produce engaging content. These cookies may track things such as how long you spend on the site or pages you visit which helps us to understand how we can improve the site for you.From time to time we test new features and make subtle changes to the way that the site is delivered. When we are still testing new features these cookies may be used to ensure that you receive a consistent experience whilst on the site whilst ensuring we understand which optimisations our users appreciate the most.We also use social media buttons and/or plugins on this site that allow you to connect with your social network in various ways. For these to work the following social media sites including; Facebook, Instagram, will set cookies through our site which may be used to enhance your profile on their site or contribute to the data they hold for various purposes outlined in their respective privacy policies.More Information:Hopefully that has clarified things for you and as was previously mentioned if there is something that you aren't sure whether you need or not it's usually safer to leave cookies enabled in case it does interact with one of the features you use on our site. However if you are still looking for more information then you can contact us through one of our preferred contact methods.Email: info@avhg.it

Close